Fibromialgia

Fibromialgia trattata con agopuntura

Paziente di 42 anni, femmina, da tempo affetta da fibromialgia con dolori diffusi agli arti superiori, inferiori e al collo.

Trattata con tre sedute si agopuntura con frequenza di una alla settimana anche per esigenze di lavoro e gestione famigliare. Ha avuto miglioramento da subito con successiva scomparsa del dolore.

Sperone calcaneare con terapia anticoagulante

Sperone calcaneare con terapia anticoagulante

Paziente di 65 anni, in terapia anticoagulante (Coumadin) per una fibrillazione atriale, affetta da sperone calcaneare.

Prima è stata inviata presso il centro TAO di riferimento una corretta embrixaxionr con epatica e, dopo aver concordato le date, è stata sottoposta a tre sedute di onde d’urto con frequenza di una ogni quattro giorni per poi riprendere la terapia. La paziente ha avuto beneficio e scomparsa del dolore dopo la fine del ciclo.

Sperone calcaneare

Sperone calcaneare trattato con onde d’urto

Paziente di 44 anni, sovrappeso, da mesi accusava undolore sotto le piante dei piedi.

Dopo l’esecuzione di RX è stata posta la diagnosi di “sperone calcaneare”. Il caso è stato trattato con un ciclo di cinque sedute di onde d’urto con frequenza di una alla settimana in associazione ad antinfiammatori. La risoluzione del dolore dopo un mese dalla fine dei trattamenti.

Cefalea con vertigini

Cefalea con vertigini trattata con agopuntura

Paziente di 83 anni, femmina, da anni soffriva di cefalea che si manifestava con dolore retronucale irradiato alla fronte e associato a vertigini.

La signora era ricorsa al pronto soccorso perché era caduta. È stata sottoposta a ciclo di dieci sedute di agopuntura con frequenza di una alla settimana. I miglioramenti si sono verificati dopo la quarta seduta per poi progressivamente scomparire.

Cefalea

Cefalea trattata con agopuntura

Paziente di 40 anni, insegnante elementare, madre di un bimbo di 6 anni. Da molto tempo soffriva di cefalea talmente invalidante da assumere quotidianamente analgesici di qualunque categoria.

Si è sottoposta a ciclo di dieci sedute di agopuntura con frequenza di due sedute alla settimana. La paziente ha avuto un peggioramento della sintomatologia solo dopo la prima seduta con conseguente acceso al pronto soccorso. Poi la cefalea è andata diminuendo fino alla scomparsa.

Tunnel carpale

Tunnel carpale trattato con agopuntura

Paziente di 62 anni, maschio, pensionato che svolge attività di manutenzione della casa come giardino, orto…

Da circa un anno accusava dolore ad entrambe le mani, prevalente a destra, con irradiazione del dolore anche ai gomiti e, a volte, fino alle spalle. Oltre al dolore e al formicolio, il paziente riferiva risvegli notturni legati alla necessità di muovere le mani e cambiare posizione, con naturale difficoltà a riprendere il sonno. Ha eseguito elettromiografia che ha posto la diagnosi di grave tunnel carpale bilaterale prevalente a destra.

Trattato con diciotto sedute di agopuntura ha recuperato già dalle prime sedute il sonno e ha rilevato da subito la scomparsa del dolore. Ha proseguito la sua vita normale svolgendo tutte le sue attività. L’ultimo sintomo rimasto alla fine del trattamento è il formicolio, destinato peraltro a scomparire nel tempo.

Epicondilite – Gomito del tennista

Epicondilite – gomito del tennista trattato con le onde d’urto

Paziente di 48 anni, maschio, libero professionista e appassionato di tennis svolto con regolarità. Da mesi accusava dolore al gomito destro.

Dopo aver eseguito ecografia al gomito e posta diagnosi di epicondilite è stato sottoposto ad un ciclo di cinque onde d’urto con frequenza di una alla settimana in associazione a antinfiammatorio e cerotto  anestetico.

Il trattamento ha protato alla risoluzione della sintomatologia dolorosa e riprese dell’attività sportiva abituale.

Forte dolore lombare

Trattamento di un forte dolore lombare con le onde d’urto

Paziente di 48 anni, femmina, giunta all’osservazione perché durante un movimento veloce per raccogliere un oggetto ha accusato forte dolore lombare che l’ha resa invalida a svolgere qualunque attività.

Trattatta con tre sedute per tre giorni consecutivi, con netto miglioramento del dolore già dalla prima, ha ottenuto la ripresa delle normali attività quotidiane. È stata ripetuta una seduta di richiamo a distanza di una settimana con risoluzione del caso.

Ipnosi per il benessere psico-fisico

Ipnosi per il benessere psico-fisico: è possibile?

Vorresti migliorare il tuo benessere psico-fisico?

Pensi che l’ipnosi faccia per te?

Scopri cos’è l’ipnosi, quali patologie può curare e scopri se è il trattamento che fa per te prenotando una consulenza grautita dalla Dottoressa Susi Girelli che effettua sedute di ipnosi a Cremona.

Cos’è l’ipnosi?

L’ipnosi è una tecnica di rilassamento che ha come obiettivo la cura dei disturbi psicosomatici. Nello specifico è una tecnica psicosomatica che accede alla dimensione inconscia ed emotiva dell’individuo conivolgendo tanto la sua sfera psichica quanto quella fisica dell’individuo.

Le sue radici affondano fin dall’antichità, infatti, possiamo trovarne traccia già su una stela egizia: a quei tempi si trattava più di interesse verso le potenzialità della mente umana. L’origine della parola, invece, è nella parola greca hypnos che significa sonno. Per parlare di ipnosi, però, occorrerà aspettare fino al  XIX secolo quando questa tecnica ha iniziato ad essere impiegata da diversi medici tra i quali Hippolyte Bernheim, Freud Charcot e Milton Erickson.

Si tratta di una condizione sia neuro-fisiologica sia psicologica, per questo motivo il soggetto può pensare, agire e comportarsi come farebbe normalmente nello stato di coscienza. Si potrebbe persino azzardare che l’individuo ipnotizzato abbia atteggiamenti persiono migliori in questo stato che “non è veglia e che non è sonno”: il paziente, infatti, mantiene la propria volontà e la propria ragione, non è ne manipolabile ne agisce contro il proprio volere grazie all’elevata attenzione e alla riduzione delle distrazioni circostanti che lo stato ipnotico gli garantisce.

Quale benessere si può ricavare dall’ipnosi?

Lo scopo dell’ipnosi è raggiungere il benessere fisico e psichico derivato dall’abbinamento tra l’approccio materno e l’utilizzo dell’inventario corporeo. L’ipnosi, oltre ad essere un’efficace tecnica di rilassamento, è ottima per coadiuvare la terapia antalgica farmacologica e alternativa. Proprio a questo scopo la Dottoressa Susi Girelli effettua sedute di ipnosi in provincia di Cremona.

Si può noltre giungere fino all’ipnosi regressiva considerando che si tratta di un percorso.

L’ipnosi può essere quindi applicata sia nella terapia psicologica sia antalgica farmacologica che alternativa, nel trattamento del dolore fisico come nelle cure palliative o del dolore psichico come nelle depressioni, così come nell’insonnia o negli attacchi di panico.